La scadenza di un brevetto comporta sempre una grande opportunità per i laboratori galenici, che ampliano l'offerta per i propri clienti. Questa volta tocca al Tadalafil (ovvero il Cialis)

Cos'è il Tadalafil (ovvero il Cialis)?

Il Taladafil è un inibitore dell'enzima fosfodiesterasi e viene adoperato principalmente per la disfunzione erettile, ovvero l'incapacità da parte dell'uomo di portare a compimento un atto sessuale per deficit d'erezione in assenza di impedimenti organici.

Il farmaco non agisce sulla libido (desiderio sessuale), il soggetto che lo assume, se sottoposto a eccitazione sessuale, dopo l'assunzione di Tadalafil, generalmente genera una naturale erezione mantenendola più a lungo.

Anche il tempo di recupero fra un rapporto sessuale e il seccessivo risulta essere minore.

Come funziona il Tadalafil (ovvero il cialis)?

L'attività terapeutica del Tadalafil compare dopo circa 20/40 minuti e permane per le seguenti 24/36 ore. Negli ultimi anni il Tadalafil è stato approvato in diversi Paesi anche per la cura dell'ipertensione arteriosa polmonare e per il trattamento dei sintomi dell'iperplasia prostatica benigna.

L'assunzione del farmaco deve essere necessariamente prescritta da un medico che deve escludere controindicazioni specifiche (in particolare interazione con altri farmaci) e stabilire il dosaggio ideale che non dovrà mai essere superato.

Il ruolo del laboratorio galenico

Da pochi mesi il brevetto del Cialis è scaduto e questo ha permesso l'introduzione in commercio di equivalenti generici a prezzi sensibilmente più bassi con la conseguente possibilità di approvvigionamento del principio attivo da parte dei laboratori di farmacia.

I dosaggi in commercio sono da 5, 10 e 20mg ma, nel caso il medico ravveda la necessità di personalizzare il dosaggio, il paziente può rivolgersi ora anche alla preparazione galenica.

In tutti i casi è richiesta la prescrizione medica ripetibile 10 volte in 6 mesi, sempre che il medico non ravveda la necessità di contrarne la validità temporale.